Contenuto Principale
Ricerca / Colonna destra

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Nome:
Email:
Ripeti: battipagliaonline

CARMELA e AISHA Atto Unico per Due Donne e una Valigia

Sabato 27 e Domenica 28 gennaio 2018

Teatro La Ribalta di Salerno

Due donne si raccontano in scena.

Lo spettacolo tutto al femminile tratta varie problematiche che offrono spunti di riflessione e approfondimento: immigrazione, razzismo, solitudine, sessualità.

 

 

Sarà in scena al Teatro La Ribalta di Salerno, sabato 27 (ore 21.00) e domenica 28 (ore 19.00)             gennaio, CARMELA e AISHA, ATTO UNICO PER DUE DONNE E UNA VALIGIA di Antonia Grimaldi, autrice del romanzo Il Club del Piumino Rosso e vice direttore del Giffoni Experience.

 

Lo spettacolo, tutto al femminile, interpretato da Carla Paglioli e Carmen Santamaria, con la regia di Luigi Marmo, tratta varie problematiche che offrono spunti di riflessione e approfondimento: immigrazione, razzismo, solitudine, sessualità.

 

Carmela

Mio padre una sera è tornato e bello e buono ha detto a mia madre: “Assuntì, nella fabbrica di Pasquale pigliano pure le femmine”.

 

Aisha

Mio padre una sera è tornato e ha detto a mia madre: “Fathima, nella fabbrica di Ahmed lavorano anche le ragazze”.

 

Comincia così il viaggio di due giovani donne in cerca del loro posto in un mondo sconosciuto, in una terra che non è casa ma che impareranno a conoscere. Entrambe si affacciano, spaventate e curiose, sul loro futuro fatto di lavoro, di cambiamenti, di nuovi sentimenti. Entrambe hanno una valigia, il ricordo di un viaggio da migranti, il desiderio di mettersi alla prova, l’apertura verso l’altro, il dolore di non poter essere accettate senza riserve. Allo spettatore scoprire per quali altre strade comuni si srotolerà il loro destino.

 

«Lo spettacolo dimostra che dobbiamo fare i conti con una storia che si ripete, perché ci sono due migranti di epoche e culture diverse che in qualche modo si incontrano. – spiega l’autrice Antonia Grimaldi – La conoscenza della storia, sapere da dove veniamo, sapere che non tutti i diritti sono scontati e che bisogna che siano continuamente rafforzati e ribaditi per tenerli vivi è il messaggio che dobbiamo trasmettere alle giovani donne».

FaceBook  Twitter  
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information