Contenuto Principale
Ricerca / Colonna destra

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Nome:
Email:
Ripeti: battipagliaonline

ANTONIO ONORATO PRESENTA IN ANTEPRIMA IL NUOVO ALBUM “VESUVIO BLUES”

Il Vesuvio come fonte di costante ispirazione e di energia vitale, il blues come musica dell'anima, della sofferenza e della gioia, della rivalsa sociale: “Vesuvio Blues” è il nuovo album del Antonio Onorato, che stavolta, oltre alla chitarra, in alcuni brani usa un altro strumento che non aveva mai utilizzato nella sua discografia: la sua voce.

Sarà presentato in anteprima-concerto venerdì 20 ottobre alle ore 22.00 al Jazz Club Il Moro di Cava de’ Tirreni (Sa).

Sul palcoscenico del locale del Borgo Scacciaventi, tempio del jazz, ospite della rassegna MoroInJazz, che si avvale della direzione artistica di Gaetano Lambiase,  il chitarrista-compositore partenopeo presenta il nuovo album “Vesuvio Blues” , il ventiseiesimo della sua carriera, con brani inediti strumentali, tra innovazione, tradizione e canto.  Con lui in formazione Piero De Asmundis  al piano e alle tastiere, Angelo Farias al basso; Mario De Paola alla batteria e Antonio Montuori  alle percussioni.

Quando dal suono delle sei corde nasce la fusione tra melodia napoletana, blues, ritmi brasiliani, rock, jazz e musica classica, di sicuro le mani sono quelle del chitarrista-compositore Antonio Onorato. È il ventiseiesimo album che il musicista pubblica da solista e la vera novità di Vesuvio Blues è che il chitarrista in alcuni brani utilizza un altro strumento che non aveva mai utilizzato nella sua discografia: la sua voce. Ciò non accadeva dagli esordi e oggi, dopo quasi trent’anni di carriera, ha voglia di giocare con i suoi ricordi di ragazzo e il suo continuo spirito innovativo. Ne esce fuori un lavoro essenzialmente di musica strumentale, con 4 brani cantati proprio dal chitarrista. Musica e testi originali di Antonio Onorato e utilizzo innovativo anche di chitarre avanguardistiche, come l' "iPad guitar" nel brano "Where are you?" con cui Antonio apre l'album.

C’è un omaggio a J. Hendrix e non poteva mancare quello dedicato all’amico Rino Zurzolo.  Il musicista suonerà chitarre dal suono psichedelico e distorto ma anche "clean", come ormai lo conosciamo da anni e proporrà una Musica vulcanica, un blues-fusion vesuviano e magmatico, dove la scala blues si fonde a perfezione con la scala napoletana, dando origine a una nuova e vibrante proposta musicale e artistica.

Il Vesuvio come energia vitale, come il fuoco ardente del magma, come religiosa venerazione e costante ispirazione. Il blues come musica dell'anima, musica della sofferenza e nel contempo della gioia, musica della rivalsa sociale, il blues come feeling, come sentimento. 

In questo lavoro discografico, Antonio Onorato è affiancato dai musicisti che sono parte integrante del suo cammino musicale: Mario De Paola alla batteria, Piero De Asmundis al piano e tastiere, Angelo Farias al basso. Insieme a loro anche il giovane percussionista Antonio Montuori, il sassofonista Luigi Di Nunzio, il percussionista brasiliano Robertinho Bastos e altri giovani talentuosi musicisti napoletani.

Dopo il concerto-anteprima venerdì 20 ottobre alle ore 22.00 al Jazz Club Il Moro di Cava de’Tirreni, seguiranno le presentazioni dell’album il 27 ottobre alla Feltrinelli di piazza dei Martiri in Napoli e il 28 ottobre presso il music store Disclan di Salerno.

Il prossimo appuntamento della rassegna musicale jazz venerdì 27 ottobre è con  Dado Moroni e Julian Mazzariello Duo Pianoforte.

 

Per info e prenotazioni concerti www.pubilmoro.it    tel. 089 4456352 | 340 3939561 

 

FaceBook  Twitter  
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information