Contenuto Principale
Ricerca / Colonna destra

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Nome:
Email:
Ripeti: battipagliaonline

La cucina come una volta, a Salerno apre Cicero con Giovanna Voria

Un angolo di ristoro nel cuore di Salerno, dove assaporare la cucina sana di una volta. Una cucina fatta prevalentemente di cibi non raffinati, grani antichi, legumi, frutta e verdura di stagione. È così che si presenta Cicero, il nuovo locale che inaugurerà domenica 17 settembre alle 18 in via Ruggi d’Aragona 15/17, a pochi metri dalla centralissima piazza Portanova. Presenzieranno la chef Giovanna Voria, direttore gastronomico del progetto, il giornalista enogastronomico Luciano Pignataro e alcuni rappresentanti di Legambiente e di Slow Food.  

 Dalla prima colazione al pranzo, dall’aperitivo alla cena, Cicero aspira a guidare i commensali in un viaggio alla scoperta della cucina sana, buona e genuina, ispirata ai principi della Dieta mediterranea e alle ricette tradizionali della Campania e del Cilento. Per questo, la direzione gastronomica è stata affidata a una testimonial d’eccezione di questi sapori e saperi come Giovanna Voria, chef dell’agriturismo Corbella di Cicerale e ambasciatrice della Dieta mediterranea nel mondo. E non a caso la chef contadina (come ama definirsi) ha voluto tra i protagonisti del menù di Cicero i legumi, e in particolare il cece di Cicerale, che proprio la cuoca cilentana aveva contribuito a salvare dall’oblio, ponendo le basi per l’istituzione del Presidio Slow Food.

La dispensa di Cicero sarà sempre composta di ingredienti selezionati: farine con i grani antichi lavorate a pietra, lievito madre, prodotti biologici, stagionali e a chilometro zero, cibi non raffinati e privi di zuccheri aggiunti. La scelta è quella di proporre un’alimentazione sostenibile, che rispetti i tempi e i modi della natura; e allo stesso tempo salutare, che aiuti a prevenire malattie cardiocircolatorie, diabete, ictus, tumori e altre patologie. Il tutto senza rinunciare a una cucina saporita e variegata.

 Da Cicero si potranno riassaporare gusti di un tempo, come il viccio, antico pane cilentano che si preparava per testare la temperatura del forno, e il vescuotto, pane biscottato cilentano. E ancora, l’antica pizza cilentana, l’acquasale, la ciambotta, le melanzane mbottonate alla cilentana, le insalate di cereali e legumi, il tagliere delle eccellenze etc.

 Anche la prima colazione e l’aperitivo saranno all’insegna della genuinità e dell’artigianalità, con una vasta scelta di bevande naturali: caffè bio, latte di asina/capra/mucca, estratti di frutta e verdura e tanto altro. Ricco anche l’assortimento di dolci artigianali, dai cornetti con i grani antichi alle crostate di frutta di stagione fino ai biscotti secchi, come i morzelletti al miele o gli mbriachielli con il vino rosso.

 Cicero vuole essere la risposta all’esigenza odierna di mangiare sano senza rinunciare alle cose buone e alla freschezza dei prodotti.

FaceBook  Twitter  
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information