Contenuto Principale
Ricerca / Colonna destra

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Nome:
Email:
Ripeti: battipagliaonline

Apre Cento, il ristoro nella Casa della Dieta mediterranea

Apre Cento, il ristoro nella Casa della Dieta mediterranea

Giovedì 22 giugno alle ore 20,30, presso il molo di sopraflutto del porto di Acciaroli (Pollica, SA), l’O.P. ALMA SEGES inaugura un luogo di degustazione e racconto della “ricetta della longevità”

 

ACCIAROLI - Come arrivare a cento anni in buona salute. È il “segreto” custodito dalla popolazione cilentana e che racchiude un patrimonio di saperi e di sapori antichi da non disperdere. È da qui che nasce Cento, il locale che sarà inaugurato giovedì 22 giugno alle ore 21 presso il porto turistico di Acciaroli, con protagonista ed interprete d’eccezione il “cuoco contadino” Pietro Parisi (Era Ora, Palma Campania).

L’idea si deve all’Organizzazione di Produttori Ortofrutticoli “Alma Seges” ed al Comune di Pollica, già da alcuni anni impegnati nel promuovere la Dieta mediterranea e le tipicità del Cilento. Hanno accolto l’invito di Alma Seges e di Pietro Parisi a collaborare al progetto CENTO il maestro chef Mario De Pisapia (Villa Incanto, Cava de’ Tirreni) ed il giovane chef Domenico Esposito (Re Baldovino, Battipaglia). Insieme proporranno la vis contadina rielaborata in chiave gourmet ma restando fedele alla tradizione della cucina mediterranea.

Cento sarà dunque molto più di un ristorante: un luogo di degustazione e di racconto della Dieta mediterranea e di rielaborazione dei piatti tipici dell’antica tradizione cilentana, esaltati dall’eccellenza della manodopera e degli ingredienti locali. Pasta fatta a mano, pescato del giorno, verdure di stagione, pani con i grani antichi, legumi, formaggi tipici: questo e molto altro si potrà trovare nel menù di Cento. Un menù che sarà continuamente aggiornato per assecondare la freschezza e la stagionalità dei prodotti e per offrire esperienze di gusto sempre nuove, semplici eppure ricercate.

Sin dalla sua iconografia, Cento vuole raccontare la storia del territorio attraverso le persone che l’hanno coltivato e custodito, ed in particolare le donne, che infaticabili nel trasportare i loro cesti - cuofìni nel dialetto locale -sono custodi di saperi e di sapori di una volta. Anche lo stile architettonico del locale, che richiama alla mente il concetto di “casa cilentana”, così come la scelta dei materiali e degli elementi di arredo - a partire dalle artigianali maioliche ottocentesche che omaggiano una delle più importanti cattedrali del Cilento, quella di Santa Maria Assunta di Policastro - si inserisce perfettamente nel contesto del luogo.

Aperto tutti i giorni a cena, nel corso della stagione estiva, Cento ospiterà un fitto programma di eventi dedicati alla scoperta delle tradizioni gastronomiche cilentane, interpretate da alcuni dei migliori chef del territorio; e dei prodotti di eccellenza, presentati direttamente dai produttori locali. Questo in perfetta linea con i dettami della Dieta mediterranea, che non è solo cibo sano ma anche convivialità, tutela delle tradizioni locali e sostenibilità.

Insomma, Cento vuole andare oltre il concetto di semplice ristorante, diventando un luogo da cui ripartire portando con sé un pezzetto della storia del Cilento, di Ancel Keys e di quell’elisir di longevità che è valso alla Dieta mediterranea il prestigioso riconoscimento di patrimonio culturale immateriale dell’umanità Unesco.

FaceBook  Twitter  
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information